Compost alla spina

Ecco un modo originale di proporre il compost pensato da Tecnogarden Service; in alcuni garden e vivai lombardi specializzati nella vendita di prodotti per il giardino e per l’orto, è possibile trovare questo interessante fertilizzante organico e portarlo a casa sfruttando il sistema dell’asporto alla spina, un metodo di vendita che concilia il rispetto per l’ambiente e le esigenze dei consumatori interessati ai prodotti biologici. In questo modo il cliente può acquistare le quantità di prodotto che effettivamente intende consumare, eliminando gli sprechi e risparmiando sui costi della confezione, dal momento che il contenitore dovrebbe essere portato direttamente da casa ed essere così utilizzato per più acquisti. Così come accade già per molti prodotti venduti sfusi, ora anche il compost, un concime ad elevati contenuti ambientali, è disponibile e più facile da utilizzare nelle nostre case per concimare l’orto, rendere più vivaci le aiuole o restituire tono alle piante in vaso. Presso i garden che hanno aderito a questa iniziativa è possibile trovare il compost raccolto in un mastello di legno, così da poterlo vedere e toccare con mano. Dei poster forniscono consigli e suggerimenti per il suo utilizzo e, una volta deciso l’acquisto, con l’aiuto di una paletta è possibile riempire dei secchi muniti di manico e coperchio della capacità di 20 litri, per un agevole trasporto fino a casa e da riutilizzare ogni volta che serve l’ammendante. Anche il compost alla spina deriva solo da scarti vegetali come erba, foglie, rami e legno che provengono dalla manutenzione di parchi e giardini locali, perciò è un prodotto locale a km zero, ideale per chi desidera coltivare un orto senza usare prodotti chimici di sintesi o di derivazione animale come lo stallatico o la pollina.

Compost alla spina (Foto: W.Zanardi).

Compost alla spina (Foto: W.Zanardi).

Compost alla spina (Foto: W.Zanardi).