Prodotti

I prodotti messi a punto per il progetto Terra Viva sono tutti a base di Ammendante Compostato Verde, più noto con il nome di compost e da una serie di altri materiali organici come il Compost Tea e i pacciamanti che derivano da processi virtuosi di recupero e riciclo.
Il nostro ingrediente principale, l’Ammendante compostato verde per l’appunto, è un fertilizzante organico ottenuto esclusivamente da scarti vegetali con nessuna traccia di proteine di origine animali e di loro derivati (deiezioni, liquami, ecc.). La produzione di Ammendante Compostato avviene presso gli Impianti di Compostaggio della Tecnogarden Serivice Srl, in conformità alla legge Italiana che disciplina i fertilizzanti, il D.lgs 75/2010 dove all’Allegato 2 riporta i metodi di preparazione, le caratteristiche e i limiti di legge da rispettare per la classificazione del prodotto come un vero e proprio fertilizzante.
Diversi sono gli ambiti di impiego degli Ammendanti Compostati, ognuno con particolari caratteristiche ed esigenze, così abbiamo preparato una serie di prodotti concepiti per l’orto, per il prato o per le piante in contenitore che vengono proposti sfusi o con contenitori a rendere e pensati per essere usati negli stessi terreni da cui originano le materie prime da cui provengono (scarti vegetali del territorio Lombardo o Laziale); ed ecco ORTO, PRATO e VASO creati in un’ottica ecologica e adatti alle necessità di terreni stanchi o da migliorare.
Tutti i prodotti del progetto hanno lo scopo di veicolare sostanza organica umificata (cioè matura e stabile) nel suolo perché:
• favorisce il miglioramento della struttura del terreno e della sua porosità, sono ridotti i fenomeni di costipamento ed erosivi, garantendo infine un accrescimento della capacità di ritenzione idrica (nei terreni sciolti) e della permeabilità (nei terreni compatti). Quindi in un terreno ben strutturato e dotato di colloidi organici gli aggregati sono più resistenti all’azione disgregante dell’acqua e vengono ridotti i pericoli di formazione di spesse croste superficiali, inoltre, l’aumento della porosità totale influenza inoltre direttamente lo sviluppo radicale, facilitando la penetrazione delle radici e i movimenti dei liquidi e dei gas nel terreno.
• esercita un’influenza diretta sulla nutrizione dei vegetali; l’azoto organico viene liberato gradualmente durante i processi di mineralizzazione, con un rilascio equilibrato e costante, che riduce i pericoli di dilavamento e inquinamento degli acquiferi;
• sostiene la presenza e l’attività di un gran numero di microrganismi degradatori; da qui il nome del progetto “Terra Viva” perché il ruolo dei microorganismi risulta di fondamentale importanza per la fertilità del suolo, in quanto uno sviluppo abbondante ed equilibrato di organismi viventi nel terreno è essenziale per la creazione di condizioni ottimali di vivibilità per i vegetali.